Nuovi bus urbani ed extraurbani di Trentino Trasporti

Il 27 novembre 2017 sono stati presentati in piazza Dante a Trento alcuni dei nuovi autobus urbani ed extraurbani di Trentino trasporti, vestiti con la nuova livrea provinciale.

Complessivamente sono entrati in servizio 54 bus extraurbani EURO 6 diesel e 14 urbani EURO 6 a metano (CNG).

I mezzi fanno parte del piano provinciale triennale 2015-2017 di rinnovo della flotta aziendale, con un investimento di circa 30 milioni di Euro, in parte finanziati dalla BEI, la Banca Europea degli Investimenti.

Il piano è stato completato con l’arrivo di altri 8 bus urbani a metano Scania.

Gli autobus urbani a metano compresso (CNG) sono stati attentamente valutati in base al piano di esercizio delle linee urbane, ove andranno a sostituire altrettanti autobus a gasolio, per ottenere la massima resa economica e benefici per i cittadini grazie alle minori emissioni inquinanti.

Sono stati aggiudicati alla Man Truck & Bus Italia S.p.A. per Euro 239.000 l’uno e sono dotati dei più moderni sistemi di sicurezza; dall’ESP, al sistema antincendio ed alle telecamere di sicurezza.

Gli autobus extraurbani IVECO sono raggruppati in due lotti: uno da 33 bus da 11 metri e uno da 21 da 12 metri; degli autobus da 11 metri 5 sono dotati di pedana per disabili.

Aggiudicati alla Officine Brennero S.p.A., rispettivamente per Euro 190.000 e Euro 193.000 l’uno, rispettano gli standard EURO 6 e sono dotati di telecamere per la retromarcia e per la sicurezza di accesso alle porte.

I nuovi mezzi urbani ed extraurbani sono vestiti con la nuova livrea prevista dal piano marketing provinciale, approvato con delibera 30/2017.

Gli autobus urbani contribuiscono ad abbassare l’età media dei 235 veicoli della società, che al 31/12/2016 era di 11,9 anni fino a 11,52 anni.

Sostituendo altrettanti autobus a gasolio, migliorano anche la percentuale di veicoli a metano, raggiungendo la copertura del 50% per la città di Trento (26% in totale).

Dei circa 5,7 milioni di km effettuati complessivamente nel 2016 dagli autobus urbani, il 40% è stato eseguito con autobus a metano, producendo un risparmio, calcolato sul differenziale di prezzo medio tra gasolio e metano, di circa 300.000 Euro. Incrementando la flotta urbana sono previsti ulteriori benefici per circa 150.000 Euro.

Il livello di emissioni, che già ora per il 50% è di standard EURO 5 EEV o EURO 6, avrà un ulteriore miglioramento, eliminando gli ultimi mezzi EURO 2.

Gli autobus extraurbani contribuiscono ad abbassare l’età media del parco dei 462 veicoli della Società, che al 31/12/2016 è di 11,33 anni, portandolo al 10,35.

Il livello di emissioni, che oggi è per il 33% di standard EURO 5 EEV ed EURO 6, subirà un notevole miglioramento sostituendo il 12% della flotta; verranno così eliminati gli ultimi mezzi EURO 1 e ridotti quelli EURO 2.

I mezzi extraurbani hanno percorso nel territorio provinciale circa 12,8 milioni di km nel 2016 trasportando a scuola, al lavoro o per svago circa 19,6 milioni di persone.

IMG 5691

Gli autobus MAN e IVECO presentati in piazza Dante a Trento.

IMG 5646

Gli autobus MAN Lion's city a metano presentati in piazza Dante a Trento.

IMG 5651

La consigliera Bosin, la presidente Baggia e il vice presidente Leonardi alla presentazione in piazza Dante a Trento

IMG 5677

Particolare della nuova livrea provinciale per i bus extraurbani.

Questo sito utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione.